Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

11/06/2021 Ospedale di Velletri, ecco la determina: l'importo per il rilancio è di € 27.028.000    |     11/06/2021 A Velletri inaugurato il "Giardino Segreto"    |     11/06/2021 Alta velocità, link e corse: le proposte di Trenitalia per l'estate in Lazio    |     11/06/2021 "Magdalena": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     11/06/2021 "I cinque sensi nel bosco": attività per ragazzi sul Monte Artemisio a Velletri    |     11/06/2021 Giovanni Scifoni alla Mondadori di Frascati firma le copie di "Senza offendere nessuno"    |     10/06/2021 Designati i vincitori del Premio Velletri Libris 2021    |     10/06/2021 Se l’autovelox non è omologata niente multa per superamento dei limiti di velocità    |     10/06/2021 "Andar per orti, vigne e giardini": con l'Ecomuseo della Terra Amena un week end da sogno a Velletri    |     10/06/2021 Fausto Servadio sull'Ospedale: "In passato progetti rimasti sogni, i cittadini di Velletri meritano risposte"    |    

CULTURA

lunedì 31 maggio 2021





TOPONOMASTICA AGGIORNATA

Inaugurata la targa che intitola il piazzale della Villa Ginnetti a Clementina Caligaris






Di fronte ad oltre cento persone, opportunamente distanziate e sparpagliate negli spazi della Villa Ginnetti, si è svolta sabato l'intitolazione del piazzale superiore del Parco a Clementina Caligaris, maestra e consultrice nonchè prima donna nelle istituzioni veliterne.

 

Un'iniziativa che porta la firma dell'Associazione Culturale Memoria '900, presieduta da Emanuela Treggiari. Già un anno e mezzo fa, infatti, un convegno alla Sala Tersicore fece riemergere l'importanza di questa donna e di questa figura grazie anche alla collaborazione instaurata tra l'Associazione, la famiglia Velletri e lo storico e scrittore Dario Petti che a Clementina Caligaris ha dedicato un'ampia e accurata pubblicazione.

 

Da quel giorno l'Associazione ha sensibilizzato con costanza sia la popolazione che l'Amministrazione Comunale, ottenendo in risposta l'approvazione da parte della Giunta ad intitolare uno spazio pubblico a Clementina Caligaris che si vede giustamente 'omaggiata' a livello toponomastico in una città a cui tanto era legata.

 

Hanno preso parte alla cerimonia il Sindaco Orlando Pocci, i consiglieri regionali Ognibene e Mattia, Silvia Ioli, segretaria generale CGIL Roma Sud-Pomezia-Castelli, la consigliera Sara Solinas della Commissione Pari Opportunità, lo storico Dario Petti, e un nipote di Clementina Caligaris, tutti sotto il coordinamento della presidente di Memoria '900 Emanuela Treggiari. Proprio il primo cittadino Orlando Pocci ha così commentato la scelta di intitolare un luogo a questa donna: 'L’esempio di Clementina Caligaris è un orgoglio per la comunità di Velletri che ha avuto la fortuna di ospitarla in anni complessi e decisivi per il nostro futuro e la nostra libertà. Antifascista e combattente ha accompagnato i primi vagiti della riscossa nazionale che trova sintesi nella Costituzione Repubblicana. Prima donna ad avere un incarico istituzionale a Velletri dove è stata assessora per un breve periodo nel 1945. La partecipazione di questa mattina ci conferma quanto forte è stato il suo messaggio che travalica il tempo e si apre verso il futuro con la targa che le abbiamo dedicato presso la Villa Comunale piantata lì come un seme pronto a germogliare sulle ragazze e i ragazzi che si soffermeranno a leggerla. Ringrazio l’associazione Memoria ‘900 per averci proposto di ricordare Clementina Caligaris in una stagione così piena di passione e di impegno per rivendicare quella parità do genere che ancora tarda ad essere completata e che Clementina aveva visto, con lungimiranza, già allora'.

 

La presidente dell'Associazione Memoria '900 Emanuela Treggiari, invece, ha sottolineato l'importanza di iniziative come questa: 'La partecipazione consistente di cittadini e associazioni è stata molto sentita e si è apprezzata la volontà di superare lo scarto delle intitolazioni dei luoghi pubblici tra uomini e donne. Clementina Caligaris è stata descritta in modo pregnante da tutti gli intervenuti. Ringrazio l'ANPI e Massimo Morassut che ha fatto riferimento all'antifascismo di Clementina, e Silvia Ioli che ha sottolineato l'impegno rispetto alle battaglie sindacali per il salario equo e l'emancipazione dei lavoratori agro pontino. Ringrazio la consigliera Eleonora Mattia, la quale ha sottolineato necessità di diminuire lo scarto tra uomo e donna in tutti gli aspetti, sia quelli toponomastici che quelli sociali e civili, e il consigliere Daniele Ognibene che ha dato uno sguardo più ampio apprezzando molto il lavoro di Dario Petti, anch'egli intervenuto a puntualizzare alcuni aspetti biografici e ribadire il legame di Clementina con Velletri. Riuscire a leggere la propria storia è sempre importante ed è una grande soddisfazione per noi aver omaggiato una donna battagliera che ha dato un contributo nella Consulta per la Costituente'.








































Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

VelletriLife
VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici




CONTATTI: Redazione Velletri Life


Proprietario e Direttore Editoriale: Dott. Rocco Della Corte
In redazione: Giuseppe Mommo, Pier Luigi Starace, Antonio Della Corte.

Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Note legali e pubblicità
Publiredazionale
Vendita spazi pubblicitari

Info pubblicità: marketing@velletrilife.com

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.