Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

11/06/2021 Ospedale di Velletri, ecco la determina: l'importo per il rilancio è di € 27.028.000    |     11/06/2021 A Velletri inaugurato il "Giardino Segreto"    |     11/06/2021 Alta velocità, link e corse: le proposte di Trenitalia per l'estate in Lazio    |     11/06/2021 "Magdalena": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     11/06/2021 "I cinque sensi nel bosco": attività per ragazzi sul Monte Artemisio a Velletri    |     11/06/2021 Giovanni Scifoni alla Mondadori di Frascati firma le copie di "Senza offendere nessuno"    |     10/06/2021 Designati i vincitori del Premio Velletri Libris 2021    |     10/06/2021 Se l’autovelox non è omologata niente multa per superamento dei limiti di velocità    |     10/06/2021 "Andar per orti, vigne e giardini": con l'Ecomuseo della Terra Amena un week end da sogno a Velletri    |     10/06/2021 Fausto Servadio sull'Ospedale: "In passato progetti rimasti sogni, i cittadini di Velletri meritano risposte"    |    

CULTURA

martedì 1 giugno 2021





POST SU FACEBOOK

Daniele Ognibene ricorda Clementina Caligaris: "Prima donna nelle istituzioni a Velletri"






Alla cerimonia per l'intitolazione del piazzale superiore della villa Ginnetti a Clementina Caligaris ha preso part anche il consigliere regionale Daniele Ognibene.

 

Proprio il consigliere veliterno ha poi affidato alla propria pagina ufficiale una lunga riflessione sulla figura della maestra Caligaris, che l'Associazione Memoria '900 insieme a Dario Petti ha riportato al centro del dibattito a Velletri.

 

'Il 25 settembre 1945, per la prima volta in Italia, tredici donne entrano a far parte di un’istituzione politica: la Consulta Nazionale per la Costituente, parlamento transitorio nominato dai partiti del Comitato di Liberazione Nazionale. Tra queste donne c’era Clementina Caligaris, maestra, sindacalista ed esponente più anziana tra le consultrici. Ed oggi ho avuto la fortuna di essere presente alla cerimonia di intitolazione del Piazzale della Villa Comunale di Velletri in suo nome. La storia di Clementina è fatta di lotta e difesa dei valori di democrazia e libertà . Nei primi anni del ‘900 inizia una lunga militanza femminile nelle campagne del Lazio Meridionale cercando di affermare con forza i diritti di analfabeti, contadini, braccianti e maestre. Con la marcia su Roma e l’inizio della dittatura fu costretta a lasciare il suo paese di origine e a nascondersi a Velletri per sfuggire alle squadracce fasciste e, nel secondo dopoguerra, insieme all’inseparabile compagno di lotte e marito, Temistocle Velletri, assume la direzione della sezione veliterna prima del Psi e poi del Psdi. Fu amica di Pietro Nenni e Giuseppe Romita, fu candidata più volte sia alla Camera che al Senato e per il Comune, dove ricoprì anche il ruolo di assessore nella Giunta provvisoria del 1945 risultando di fatto la prima donna nelle istituzioni municipali di Velletri. E la famiglia Velletri rappresenta la storia della città. Un cognome profetico. Il cugino di Temistocle, Francesco Velletri, è stato sindaco della città e poi il nipote, Temistocle Velletri (che ha preso il nome del nonno) è stato uno dei grandi dirigenti del PCI di Velletri. Una storia ed una famiglia che non si lega soltanto alla città, ma anche alla mia storia personale. Franco e Temistocle Velletri sono stati per me degli esempi nei primi anni in cui mi sono avvicinato alla politica, i miei primi anni di militanza. E la giornata di oggi è possibile anche grazie al lavoro di Dario Petti, uno storico che ha deciso di riportare alla luce gli eventi e le personalità che hanno segnato la storia della sinistra nel Lazio. Senza il suo lavoro saremmo molto più poveri. Clementina Caligaris è una donna simbolo di Velletri ed ora, finalmente, ha una piazza in suo nome. Un piccolo gesto se confrontato al suo enorme lavoro ed impegno per la nostra città', ha detto il consigliere Ognibene.








































Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

VelletriLife
VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici




CONTATTI: Redazione Velletri Life


Proprietario e Direttore Editoriale: Dott. Rocco Della Corte
In redazione: Giuseppe Mommo, Pier Luigi Starace, Antonio Della Corte.

Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Note legali e pubblicità
Publiredazionale
Vendita spazi pubblicitari

Info pubblicità: marketing@velletrilife.com

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.