fai una donazione a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

01/08/2021 Luca Manfredi, un friccico ner core e la semplicità di Nino al “Parco dei libri” di Genzano    |     01/08/2021 Sebastiano Somma tra Santiago ed Hemingway: al Chiostro di Velletri applausi per “Il vecchio e il mare”    |     30/07/2021 Trofeo Luigi Fagioli di Gubbio: tutto pronto, anche i piloti DrcSportManagement di Velletri    |     30/07/2021 "Il prete senza scia": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     30/07/2021 Le quote condominiali sono dovute anche se l’appartamento rimane inutilizzato?    |     30/07/2021 Enrico Ianniello e la storia di Alfredino Rampi a "Velletri Libris"    |     30/07/2021 Addio a Patrizia Gatti: aveva 63 anni. Il cordoglio di tutta Velletri    |     29/07/2021 Costantino D’Orazio e le donne nell’arte e nella storia: presentato ad Ariccia “Vite d’artiste eccellenti”    |     29/07/2021 A Genzano aspettando "Rock per un bambino" a Parco Sforza    |     29/07/2021 “Scritti dal territorio”, una rassegna letteraria a Lariano: due giorni di eventi in Piazza Sant’Eurosia    |    

MONDO

martedì 20 luglio 2021





COINVOLTO DE ANGELIS

Strage Ferroviaria di Viareggio: “Noi lavoratori abbiamo pagato, non si può dire altrettanto dei responsabili”






Novità sul processo della strage ferroviaria di Viareggio, il 29 giugno scorso in occasione del dodicesimo anniversario si è conclusa la campagna di solidarietà con i sei RLS, tra cui il nostro concittadino Dante De Angelis, obbligati da una sentenza scandalosa che li ha condannati al risarcimento delle spese legali di parte civile ai vertici FS imputati.

 

I sei rappresentanti dei lavoratori hanno resa pubblica una lettera di ringraziamento per tutti coloro che hanno espresso la loro solidarietà, e come promesso pubblicato il rendiconto definitivo della sottoscrizione. Dante e i suoi colleghi, hanno già provveduto a versare con sei distinti bonifici la somma di Euro 11.927.22 ciascuno. Mentre ancora non si conosce l’entità delle spese processuali in quanto a distanza di oltre sei mesi dalla sentenza, non risultano ancora pubblicate le motivazioni.

 

La gara di solidarietà apertasi il 10 aprile e conclusa, come detto, il 29 giugno ha conseguito la ragguardevole cifra di Euro 149.709,80. Da tale cifra, detratti gli 71.989,20 euro già versati con i sei bonifici individuali, e soddisfatti gli ‘obblighi giudiziari’, alla luce delle motivazioni della sentenza, le somme eventualmente eccedenti saranno destinate alla prosecuzione del percorso legale del procedimento, a iniziative di solidarietà in tema di salute e sicurezza del lavoro e del trasporto ferroviario e in favore di lavoratrici e lavoratori oggetto di repressione, versandole per intero alla Cassa di Solidarietà tra ferrovieri, quale strumento di tutela e sostegno collettivi.

 

Resta l’amarezza per una sentenza che ha mandato assolti chi aveva la responsabilità di vigilare sulla sicurezza condannando invece al risarcimento delle spese chi si era costituito parte civile a tutela dei diritti dei lavoratori.































Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

VelletriLife
VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici




CONTATTI: Redazione Velletri Life


Proprietario e Direttore Editoriale: Dott. Rocco Della Corte
In redazione: Giuseppe Mommo, Pier Luigi Starace, Antonio Della Corte.

Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Note legali e pubblicità
Publiredazionale
Vendita spazi pubblicitari

Info pubblicità: marketing@velletrilife.com

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.