fai una donazione a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

01/08/2021 Luca Manfredi, un friccico ner core e la semplicità di Nino al “Parco dei libri” di Genzano    |     01/08/2021 Sebastiano Somma tra Santiago ed Hemingway: al Chiostro di Velletri applausi per “Il vecchio e il mare”    |     30/07/2021 Trofeo Luigi Fagioli di Gubbio: tutto pronto, anche i piloti DrcSportManagement di Velletri    |     30/07/2021 "Il prete senza scia": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     30/07/2021 Le quote condominiali sono dovute anche se l’appartamento rimane inutilizzato?    |     30/07/2021 Enrico Ianniello e la storia di Alfredino Rampi a "Velletri Libris"    |     30/07/2021 Addio a Patrizia Gatti: aveva 63 anni. Il cordoglio di tutta Velletri    |     29/07/2021 Costantino D’Orazio e le donne nell’arte e nella storia: presentato ad Ariccia “Vite d’artiste eccellenti”    |     29/07/2021 A Genzano aspettando "Rock per un bambino" a Parco Sforza    |     29/07/2021 “Scritti dal territorio”, una rassegna letteraria a Lariano: due giorni di eventi in Piazza Sant’Eurosia    |    

ATTUALITÀ

mercoledì 21 luglio 2021





DOPO LO SCANDALO

Sui fatti di piazza Garibaldi (ricerche porno sul videocartellone) il Sindaco Pocci difende il lavoro del suo Staff






l Sindaco di Velletri Orlando Pocci difende l’operato del suo Staff dagli attacchi dei consiglieri Paolo Felci e Giorgio Greci che hanno strumentalizzato un atto vandalico commesso da ignoti contro uno degli schermi pubblicitari gestiti dalla rete d’impresa “Velletri Vainrete”.

 

Il fatto riguarda la manomissione dello schermo interattivo del monitor situato in piazza Garibaldi: una mano, forse esperta, è entrata nel sistema operativo e ha digitato la parola “porn” su un motore di ricerca lasciando la schermata conseguente in bella vista. Non appena rilevata l’infrazione l’amministrazione ha subito provveduto a contattare il gestore per chiedere chiarimenti sull’accaduto e per evitare che ciò potesse ripetersi. Fin qui il fatto di cronaca che una testata locale on-line ha provveduto a rendere pubblico con un articolo parziale nel quale ha omesso di evidenziare i fatti così come si sono verificati lasciando trapelare il sospetto sull’operato dell’amministrazione che, invece, questa vicenda l’ha subita. Subito il tam tam social si è messo in moto con le ricostruzioni più fantasiose che si sono trasformate in scherno che è andato oltre l’ilarità, nessuno però ha messo in evidenza che si è trattato di un atto vandalico, probabilmente finalizzato proprio a generare discredito verso l’amministrazione. Le indagini in corso, anche con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza, sapranno indicare maggiori dettagli, forse anche identificare il responsabile.

 

In questo vortice di opinioni sono entrati anche i consiglieri Paolo Felci e Giorgio Greci che hanno additato lo Staff del Sindaco come responsabile dell’accaduto con commenti molto pesanti che sono adesso all’attenzione dell’ufficio legale del comune, della dirigente e del Segretario generale per valutare se ci sonio elementi rilevanti ai fini della condotta dei due consiglieri comunali. «Voglio ricordare ai due consiglieri – dichiara il Sindaco Orlando Pocci – che hanno dato una pessima immagine di loro stessi e di coloro che li rappresentano e che lo Staff svolge un lavoro prezioso a supporto dell’organizzazione generale dell’amministrazione e che in questi mesi di emergenza ha saputo garantire servizi essenziali che altrimenti non sarebbero stati erogati. Dalla gestione delle procedure per i buoni spesa, all’assistenza all’ufficio tecnico per garantire l’accesso agli atti per i lavori del bonus edilizia, alla gestione dei contagi Covid, alla collaborazione con tutti gli uffici che hanno mostrato carenze, ha allestito tutti i collegamenti video che hanno garantito ai dipendenti e ai consiglieri di svolgere riunioni da casa. Questo oltre il normale lavoro che già svolge. Leggere le squallide parole nei commenti dei due consiglieri lascia molta amarezza, si travalica la contrapposizione politica con accuse personali di infimo ordine. Intendo confermare piena fiducia allo Staff ed esprimo loro la mia vicinanza per l’inutile attacco ricevuto per un fatto completamente estraneo al loro operato».








































Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

VelletriLife
VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici




CONTATTI: Redazione Velletri Life


Proprietario e Direttore Editoriale: Dott. Rocco Della Corte
In redazione: Giuseppe Mommo, Pier Luigi Starace, Antonio Della Corte.

Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Note legali e pubblicità
Publiredazionale
Vendita spazi pubblicitari

Info pubblicità: marketing@velletrilife.com

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.