ATTUALITÀ
09/10/2020


Gli studenti di Velletri a dialogo con Maurizio Landini


Definiti bamboccioni, precari, disinteressati, destinati al peggio: i più giovani sono i veri protagonisti, necessari, per un ripensamento del sistema lavoro in Italia. Spesso, infatti, le prospettive incerte riguardano proprio le generazioni future, alle prese con un ingresso nel mondo del lavoro ricco di incognite. Diversi studenti veliterni hanno posto queste e altre domande a Maurizio Landini, che non si è sottratto al confronto rivendicando anche la necessità di un ponte più stretto fra il sindacato e i ragazzi. “Io riesco a combattere se tu mi fai capire al meglio quello che cerchi”, ha detto il segretario. Gli interventi dei ragazzi sono stati competenti e significativi, dimostrando che non è vero che gli studenti non si interessano del futuro e del passato. Il contributo di Alessandro Casentini, Gabriele Castellani, William Monterrubbianesi, Claudia Moroni, Ioana Andrei e Paola Antonelli ha creato un momento di confronto e di sintesi su tematiche che non hanno età e che non passeranno mai di moda, come non passa di moda lo Statuto dei Lavoratori. Un ringraziamento anche alla professoressa Alessandra Modio e del “Vallauri” per il supporto.



Rocco Della Corte



















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.