ATTUALITÀ
16/10/2020


Distanze, mascherine e assembramenti: Velletri tiene, ma va tutto bene?


Il problema principale della diffusione del contagio da coronavirus è quello degli assembramenti. Per tale motivo si sono vietati i 'capannelli' di gente dinanzi ai locali, si è limitata la presenza nei ristoranti (sei persone a tavolo) e nelle cerimonie. Precauzioni senz'altro giuste e che dovranno dare un qualche effetto, nel tentativo di far scendere questa curva di contagi che seppur con numeri simili ad aprile ha percentuali statistiche completamente diverse. Solo il 4,8% di chi si sottopone al tampone è positivo, rispetto al 24,8% dei mesi più duri. Ad essere estremamente diverso è il numero di tamponi: un esempio, riportato da Sky Tg 24, lo spiega al meglio. Il 21 marzo furono processati 26.336 tamponi e ne risultarono positivi il 24,8% con 6557 casi accertati. Il 14 ottobre, invece, i casi accertati sono stati 7332 ma con ben 152.196 test e il 4,8% di positivi. Probabile, dunque, che a marzo la percentuale sarebbe stata simile con un numero maggiore di esami. La maggior parte della popolazione rispetta le regole (che sono di buon senso, più che altro) e si lava le mani, evita i posti affollati e porta le mascherine. Ma ci sono delle situazioni in cui proprio non si può intervenire. Il caso veliterno più eclatante è quello del terminal bus in prossimità della stazione ferroviaria. Il cosidetto nodo di scambio quotidianamente è preso d'assalto da studenti che sono più che accalcati, come in condizioni normali. La caccia al posto sul pullmann e la pioggia che stringe tutti sotto le pensiline non aiutano. Risultato? A scuola si entra scaglionati, in classe i banchi sono distanziati e si sta con le mascherine, poi all'uscita ci si assembra inevitabilmente per andare verso il bus o per salirci. Non è una colpa dei ragazzi, poichè la mobilità è un diritto e per tanti è l'unica possibilità di frequentare le scuole. Però, purtroppo, la contraddizione è palese e il rischio si alza. Più della movida, che pur va regolamentata soprattutto per colpa degli irresponsabili, bisognerebbe mettere mano a queste situazioni che si replicano in tutta Italia. Spesso, come testimoniano alcuni abituè della stazione, la Polizia Locale di Velletri interviene per ricordare ai giovani pendolari di restare distanziati. La sensazione, però, è che sia davvero difficile pensare ad un controllo in simili circostanze. La speranza, invece, è che non ci siano problematiche serie perchè un nuovo lockdown avrebbe effetti che è bene non immaginare nemmeno.






















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.