Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

15/05/2021 "Versetti che fanno discutere": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     15/05/2021 “Salviamo il pianeta”: alla scoperta del libro della giovanissima Lisa Caponera di “Fontana delle Rose”    |     15/05/2021 "Sicurezza Informatica e Crimini Informatici"     |     15/05/2021 Il rispetto del limite di velocità non salva l’automobilista dalla condanna per omicidio colposo    |     15/05/2021 David di Donatello per “Mi chiamo Francesco Totti”, la gioia dell’attore veliterno Massimo Annibali    |     14/05/2021 “Cittadinanza e Dialogo” al Liceo Scientifico "Landi"    |     14/05/2021 "Senza Respiro - Un anno di Covid-19", Il ringraziamento della Asl Roma 6 ai suoi operatori    |     14/05/2021 Vittorio Sgarbi alla Biennale Internazionale di Nemi dal 23 maggio al 27 giugno 2021    |     14/05/2021 Riapre la Biblioteca Fondo Antico, si accede con prenotazione     |     14/05/2021 Maggio dei libri 2021: presentazione del libro “Donne” di Alessia Mattacchioni    |    
 

ATTUALITÀ

giovedì 22 ottobre 2020




























BP Lazio, l’assemblea dei soci approva il progetto di ristrutturazione del Gruppo



di Comunicazione BPLazio

altri articoli dello stesso autore



L’Assemblea Ordinaria dei Soci della Banca Popolare del Lazio Società Cooperativa per Azioni., che si è svolta con le modalità previste dall’art.106, comma 6 del “ Decreto Cura Italia ”, in via esclusiva, con il Rappresentante Designato, previsto dall’art.135- undecies del D.Lgs 24 febbraio 1998 n. 58, ha registrato una delle maggiori partecipazioni da sempre rilevate. Oltre il 98 % dei 1.413 soci partecipanti si è favorevolmente espresso in merito al progetto di ristrutturazione del Gruppo Bancario Banca Popolare del Lazio e con la stessa percentuale ha nominato i nove Consiglieri che amministreranno la Capogruppo a far data dal 1° gennaio 2021. “Un segnale determinante”, dichiara il Presidente della Capogruppo Edmondo Maria Capecelatro, “che stigmatizza la strategia di nuovo approccio al mercato, finalizzata ad un percorso di rafforzamento della controllata Banca Sviluppo Tuscia SpA e del Gruppo nel suo complesso, con indubbi benefici oltre che per il rafforzamento patrimoniale, anche per i risultati economici e per tutti gli stakeholder (dipendenti, soci, clienti, ecc.)”. Il Progetto prevede il conferimento da Banca Popolare del Lazio a Banca Sviluppo Tuscia, con efficacia alla data del 1° gennaio 2021, di un ramo d’azienda, costituito da un consistente numero di filiali, unitamente alle attività, in gran parte rappresentate da impieghi a clientela e dalle passività, grazie al quale si andrà a realizzare un nuovo veicolo societario che rappresenterà la banca evoluta del Gruppo. “Questo processo di revisione del Gruppo è finalizzato ad assicurare un’accelerazione in termini di cambiamento industriale dello stesso”, sottolinea l’Amministratore Delegato Massimo Lucidi, “si inserisce in un più ampio Progetto industriale e strategico volto anche a permettere lo sviluppo e la valorizzazione di potenziali sinergie derivanti da aggregazioni con altri player di mercato, nonché da collaborazioni industriali con primari operatori. Se alla controllata sarà riservata nel futuro un’attività evolutiva maggiormente orientata all’innovatività e a logiche di mercato, Banca Popolare del Lazio avrà la “mission” di garantire il mantenimento di un forte legame con il territorio storico di Velletri nei presupposti della cooperazione che rappresentano la forza della Capogruppo”. La Governance della Banca Popolare del Lazio avrà il principale obiettivo di dare corso al Progetto già sottoposto all’approvazione delle Autorità di Vigilanza; un piano industriale che nasce per rispondere alle sollecitazioni dell’odierno sistema bancario, messo sotto pressione soprattutto dall’evoluzione delle esigenze della clientela, da una economia nazionale e locale in contrazione, da un quadro regolamentare in profonda evoluzione, nonché da un contesto competitivo estremamente mutato, che vede la spinta dei soggetti operanti nei settori bancario e finanziario e delle Autorità di Vigilanza verso ipotesi di riorganizzazione e ristrutturazione delle attuali banche di piccole dimensioni, al fine di stimolare possibilità strategiche per il proprio sviluppo; Conclude Capecelatro “in scia a quanto già esplorato negli ultimi anni, vogliamo realizzare nuovi percorsi propedeutici al complessivo obiettivo di miglioramento della qualità degli attivi attraverso forme di collaborazione con soggetti specializzati e mediante il ricorso a leve di de-risking innovative; per costituire, nel medio-lungo termine, un veicolo idoneo all’aggregazione su scala locale più ampia, dotato di massa critica (prodotto bancario lordo e copertura territoriale) e connotato da un’adeguata valenza industriale, in grado offrire servizi distintivi ai propri clienti, attraendo, inoltre, capitali da nuovi investitori”.













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.