CULTURA
15/11/2020


Dalla Casa delle Associazioni all'Agenda 2030: tante esigenze in un incontro su Zoom


Si è tenuto martedì 10 Novembre un incontro informale su piattaforma Zoom tra i rappresentanti di diverse Associazioni operanti tra la Comunità di Velletri, per valutare la possibilità di riportare le tante attività delle singole Associazioni all’interno della cornice dell’Agenda 2030.  Il tutto per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta alla Città di Velletri di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs). Hanno partecipato: Sandro Bologna (Velletri 2030) Emanuele Cammaroto e Patrizia Bigi (Memoria 900) Lamberto Cioci (UniTre) Sara Di Luzio (GAV) Leonardo Alivernini (CAI – Sezione Velletri) Fabio Bonanni (ANPI – Sezione Velletri) Piero de Angelis (ALFAD) Amedeo Di Mario (organizzatore incontro).

Sandro Bologna, aprendo i lavori ha ribadito lo scopo dell’incontro, al di fuori di ogni valenza burocratica e con il solo scopo di valutare la possibilità di riportare le attività delle singole Associazioni all’interno della cornice dell’Agenda 2030. Emanuele Cammaroto, ha illustrato le tante attività che Memoria 900 già svolge a favore delle istituzioni scolastiche di Velletri e accoglie con favore l’estensione alla diffusione dei concetti di Sviluppo Sostenibile. Lamberto Cioci, ha messo in evidenza la pecularietà dell’Associazione da lui rappresentata, dovuta alla fascia di età dei partecipanti, meno sensibili al tema di un futuro possibile, ma comunque favorevoli ad allargare il loro campo di conoscenza. Sara Di Luzio, illustrando le molteplici attività del Gruppo Archeologico Veliterno ha messo in evidenza il fatto che parlare di archeologia non significa soltanto “scavi” ma e soprattutto una riscoperta culturale della tutela e della valorizzazione del nostro passato. Leonardo Alivernini, ha fatto notare che, analogamente alle attività del Gruppo Archeologico Veliterno, anche il CAI svolge gran parte delle proprie attività in esterno e gode del fatto di appartenere ad una grande organizzazione che è il CAI nazionale, Socio riconosciuto di ASviS e da sempre attento ai temi ambientali. Fabio Bonanni, ha illustrato l’interesse dell’ANPI Sezione di Velletri a promuovere l’Obiettivo “Pace e Giustizia” nel rispetto dei dettami costituzionali, mettendo in evidenza i tentativi di strumentalizzare ideologicamente e politicamente i temi da loro rappresentati. Fabio de Angelis, in rappresentanze dell’ALFAD ha illustrato l’importanza dell’Obiettivo di “Salute e Benessere” per la comunità dei portatori di difficoltà fisiche e/o mentali, continuamente oggetto di tentativi di sopraffazione da parte del mondo dei “normali” e ha dato la disponibilità a mettere a disposizione le loro infrastrutture per successivi incontri. Amedeo Di Mario, ha manifestato la sua personale soddisfazione per la realizzazione dell’incontro, a cui lui ha dedicato tante risorse. Romina Trenta, invitata in rappresentanza della Amministrazione della Città di Velletri, ha comunicato la sua impossibilità a partecipare per impegni istituzionali.

CONCLUSIONI

Se c’è un tema unificante le diverse Associazioni Culturali del territorio sono disponibili a collaborare, nel pieno rispetto delle proprie autonomie.

Non è necessario mettere in piedi delle sovrastrutture burocratiche per promuovere le attività culturali del territorio, basta un Assessore di riferimento con larghe deleghe.

Nel rispetto dei vincoli COVID-19, sono auspicabili altri incontri telematici tra le Associazioni, con l’obiettivo di allargare la platea delle Associazioni interessate e nella prospettiva di un incontro fisico nella sede istituzionale locale, non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno.

Viene ribadita la necessità di dare seguito alla richiesta di poter disporre di un “Casa delle Associazioni” dove potersi incontrare liberamente, per confrontarsi sui progetti e le idee delle singole associazioni.






















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.