fai una donazione a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

01/08/2021 Luca Manfredi, un friccico ner core e la semplicità di Nino al “Parco dei libri” di Genzano    |     01/08/2021 Sebastiano Somma tra Santiago ed Hemingway: al Chiostro di Velletri applausi per “Il vecchio e il mare”    |     30/07/2021 Trofeo Luigi Fagioli di Gubbio: tutto pronto, anche i piloti DrcSportManagement di Velletri    |     30/07/2021 "Il prete senza scia": il Vangelo di don Gaetano Zaralli    |     30/07/2021 Le quote condominiali sono dovute anche se l’appartamento rimane inutilizzato?    |     30/07/2021 Enrico Ianniello e la storia di Alfredino Rampi a "Velletri Libris"    |     30/07/2021 Addio a Patrizia Gatti: aveva 63 anni. Il cordoglio di tutta Velletri    |     29/07/2021 Costantino D’Orazio e le donne nell’arte e nella storia: presentato ad Ariccia “Vite d’artiste eccellenti”    |     29/07/2021 A Genzano aspettando "Rock per un bambino" a Parco Sforza    |     29/07/2021 “Scritti dal territorio”, una rassegna letteraria a Lariano: due giorni di eventi in Piazza Sant’Eurosia    |    

SPORT

lunedì 16 novembre 2020



Stefano Colantuono, ex Vjs, saluta i rossoneri: “Non mollate, tornate nel calcio che conta”






È arrivato in una piovosa domenica di novembre il saluto sempre vivo e caloroso di Stefano Colantuono alla Vjs Velletri.  L’ex calciatore rossonero, che al “Giovanni Scavo” esordì tra i grandi nel 1981 e vestì la casacca veliterna fino al 1983 prima di entrare nel professionismo, ha sempre mostrato grande affetto nei confronti della squadra che lo inserì nel calcio degli adulti dandogli fiducia. Quarantasei presenze e due reti, nel ruolo di difensore centrale, all’ombra del Monte Artemisio. Colantuono in un breve video messaggio pubblicato sulla pagina facebook ufficiale del club e divenuto subito virale con migliaia di click e di visualizzazioni ha rivolto un saluto ai ragazzi della Vjs Velletri, invitandoli a non mollare in questo periodo di stop dal calcio giocato. Il suo ricordo di Velletri è sempre positivo e il mister ha concluso con un “Vi verrò a trovare appena tutto ciò sarà finito”. Una promessa accolta con favore dalla tifoseria, sempre in grado di apprezzare quelle bandiere che partite dal prato dello “Scavo” hanno poi fatto la storia del calcio italiano. Stefano Colantuono, dopo la Vjs, vestì le maglie di Ternana, Arezzo, Pisa, Avellino, Como, Ascoli, Frosinone, Fermana, Sambenedettese, Maceratese, Sestrese sempre tra la Serie A, B e C. Da allenatore invece ha esordito con la Samb prima di fare le sue fortune a Catania, Perugia e poi a Bergamo dove ha raggiunto risultati importanti. Ancora Palermo, Udinese, Bari e Salernitana, in attesa di una nuova chiamata che potrebbe arrivare tra non molto.































Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

VelletriLife
VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici




CONTATTI: Redazione Velletri Life


Proprietario e Direttore Editoriale: Dott. Rocco Della Corte
In redazione: Giuseppe Mommo, Pier Luigi Starace, Antonio Della Corte.

Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Note legali e pubblicità
Publiredazionale
Vendita spazi pubblicitari

Info pubblicità: marketing@velletrilife.com

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.