MONDO
17/11/2020


Operazione Mato Grosso, per i poveri con i giovani


L’Operazione Mato Grosso (OMG) è un movimento giovanile nato nel 1967, da una grande intuizione di Padre Ugo De Censi, con lo scopo di aiutare le persone più povere dell’America Latina.   Oggi, l’OMG conta più di 90 missioni tra Perù, Bolivia, Brasile ed Ecuador; nelle quali, ragazzi, famiglie e sacerdoti si impegnano per supportare e guidare i poveri nelle varie attività sociali, costruzione di strutture come ospedali, taller (scuole tecniche) e infrastrutture urbane; permettendo soprattutto la crescita e istruzione dei ragazzi meno abbienti. La missione è fondata sui valori del Padre Ugo, un luogo seguito quotidianamente dai permanenti (termine utilizzato per descrivere chi sceglie la vita missionaria, chi regala la vita per i poveri), sempre supportato dai volontari che scelgono di dedicare un periodo in Sud America e dai ragazzi qui in Italia. Cosa fanno i ragazzi dell’OMG nel nostro paese? Lavorano. Potrebbero esserci tante risposte, più o meno spirituali, certamente, ma la via verso la carità, che è fondamento unico e vero dei Ragazzi dell’Operazione, è il lavoro. Lavorare per i poveri è la prima scelta concreta. Nel nostro paese dal 1967 sono nati vari gruppi OMG in molte regioni, come Lombardia, Veneto, Romagna, Toscana, Piemonte; e ancora Marche, Umbria e Calabria, fino ad arrivare qui, nel Lazio, nei Castelli Romani.  Ragazzi volenterosi, pieni di desiderio, innamorati della vita e della fatica, hanno deciso di dedicare un anno intero solamente al lavoro per i poveri. Ragazzi delle più disparate età, dai 19 ai 28 anni hanno deciso di unirsi per un semplice e altissimo scopo: aiutare le missioni. I lavori sono di varietà incredibili, l’esperienza spazia dal giardinaggio alle imbiancature, allo spaccare la legna, al raccogliere uva e olive, all’effettuare sgomberi e traslochi. La semplicità con cui questo intento viene portato avanti è ammirevole, tutto basato sul mandare il 100% del ricavato in Sud America.  I costi di gestione sono tutti a carico dei ragazzi; si parla di attrezzi, carburante, riparazioni, viveri e ogni costo della vita viene incluso nel concetto dell’autotassa. Ciò significa, a parere di chi scrive, una totale dedizione all’idea di volontariato: una fiamma ardente di fiducia che esista un modo più sincero, più libero di condurre la propria vita. Ognuno di noi dentro ha questo fuoco. Magari è debole, oppresso dalle paure che portano l’uomo ad essere egoista: questi ragazzi ci insegnano che possiamo ravvivare la fiamma, che siamo ancora in tempo per fare la differenza. Se vuoi aiutare i ragazzi dell’OMG, lavorando in prima persona con loro, oppure commissionando dei lavori, chiama: - Jacopo: 3468388885 - Ascenzio: 3317345001






















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al PSICOLOGIA: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.