CULTURA
17/11/2020


Anna Magnani, l'attrice che affidò suo figlio alla Madonna di Velletri


Anna Magnani è l'attrice più amata del Novecento, insieme a Sofia Loren.   Femminilità, romanità, espressività e genuinità sono soltanto alcune delle doti che l'hanno consacrata, a ragione, quale impareggiabile interprete del cinema italiano maggiormente apprezzato da pubblico e critica. Se sul grande schermo non si è mai risparmiata e ha dato il volto e la voce a ruoli intensi e indimenticabili, nella vita privata ha mantenuto una grande riservatezza e molti aspetti della sua biografia sono emersi solamente dopo la scomparsa, avvenuta prematuramente nel 1973 a causa di un tumore al pancreas.

Oggi Anna Magnani riposa nel Cimitero di S. Felice Circeo, città che la ospitò e la accolse. Proprio in uno dei viaggi di ritorno dalla villa marittima alla capitale, nel lontano 1947, 'Nannarella' passò per Velletri. Era una domenica di maggio, la prima, e in città si svolgeva la storica e imponente processione della 'Madonna delle Grazie'. Migliaia di persone, compatte e ordinate, che sfilano lungo le principali vie del vasto centro urbano per omaggiare la Vergine. Un'immagine corale che folgorò, letteralmente, la grande attrice.  

La Magnani non parlava spesso della propria convinzione religiosa. In quel momento, però, l'abbinamento tra una fede popolare così sentita - quella dei veliterni - e la preoccupazione per il figlio Luca, affetto da paralisi infantile e ricoverato in Svizzera, fece scattare qualcosa nella testa e nel cuore della madre più che dell'artista. Anna Magnani si accodò alla processione e si lasciò trascinare dal clima di forte spiritualità. 

Un paio di giorni dopo, quindi, torna a Velletri. Si reca presso la Basilica Cattedrale di San Clemente, con l'obiettivo di chiedere la grazia alla Madre Celeste. In pegno porta un prezioso gioiello, i suoi orecchini più belli. Resta per diversi minuti in preghiera, nella speranza di essere ascoltata dalla Madonna veliterna, dopo la processione di qualche giorno prima. 'Si trattava di un gioiello a cui era particolarmente affezionata, e ora vuole che adorni la Madonna', raccontano le cronache dell'epoca, attente al gesto della Magnani in omaggio alla Vergine.  

La supplica di Anna viene ascoltata: il figlio Luca riesce a guarire, conduce una vita normale, e l'aneddoto della Magnani in processione a Velletri assume ancora più carica emotiva. Ma rimane abbastanza nascosto, proprio in virtù della discrezione dell'attrice. La preghiera e gli orecchini non rappresentarono un semplice omaggio palliativo per tentare il miracolo, bensì il sentore di un atto voluto. 

Anna Magnani ricordò sempre la Madonna delle Grazie di Velletri. Quel suo 'passaggio' in processione rappresenta una pagina privata della storia della grande attrice che non venne dimenticata da 'Nannarella'.



Rocco Della Corte



















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.