CULTURA
18/11/2020


Il lascito di Gian Maria Volontè fra memoria, impegno civile e coinvolgimento emotivo


Al netto dei ricordi più emotivi, specifichiamo subito un concetto di natura generale: l'amicizia è una cosa sacra, importante, fondamentale e va di pari passo col rispetto. Ognuno, dunque, la può interpretare fino ad un certo punto condendola con il proprio sentire interiore. Alcuni dei capisaldi di un rapporto amicale, tuttavia, possono considerarsi universali.   Espletata la funzione moraleggiante dell'incipit, ci corre l'obbligo di precisare che la coralità della macchina messasi in moto per lo spettacolo 'Tra le rovine di Velletri' fu, per certi versi, più emozionante dello spettacolo stesso. Perchè dimostrazione universale d'amicizia. C'è chi non ha potuto vivere quei momenti per questioni aridamente anagrafiche, e chi invece li ricorda talmente vivi come se risalissero al massimo a qualche mese fa. Miracoli della potenza umana di un deus ex machina come Gian Maria Volonté, capace nell'estate del 1994 di coinvolgere tutta la 'sua' Velletri: bambini, adulti, anziani. Contadini, impiegati, professori. Teatranti di ogni associazione presente. Musicisti, pittori, scultori e artisti di ogni settore. Non ci fu una sola 'categoria', termine desueto e anacronistico per suddividere capitalisticamente i cittadini, che non venne chiamata in causa nella meraviglia che si tenne in Piazza del Municipio. La memoria collettiva ha avuto la sua massima espressione a Velletri e grazie a Gian Maria Volonté. Forte fu la presenza istituzionale: arrivarono nella platea allestita davanti al Comune il presidente della Regione Lazio Carlo Proietti, il presidente della provincia di Roma Giorgio Pasetto, il Sindaco di Napoli Antonio Bassolino e ovviamente tutta l'amministrazione comunale veliterna guidata dal primo cittadino Valerio Ciafrei e dall'assessore alla cultura Lia Simonetti. Il copione dello spettacolo partiva dalle pagine di padre Italo Laracca, abile cronista di guerra, nel suo riportare fedelmente quanto accaduto giorno dopo giorno in uno scenario di distruzione e bombardamento. Angelica Ippolito, compagna di Volonté, ricorda così quell'esperienza indimenticabile che la vide lavorare all'adattamento teatrale: 'Uno spettacolo che Gian Maria voleva diventasse un appuntamento annuale. Ci riuscimmo l'anno seguente la sua morte, poi per il solito problema di fondi più nulla. Lo spettacolo è tornato nel 2014 per il ventennale, curato da Renato Carpentieri'. Il rimando  alla replica voluta dall'allora assessore Emanuela Treggiari. Un successo replicato. Perchè certe cose non si scalfiscono mai, nonostante le polemiche e i rimpianti.



Rocco Della Corte



















Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici


VelletriLife     VelletriLife

CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti. La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.