Sostieni l'editoria indipendente,
fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

27/02/2021 Un giovane precipita da un palazzo in via San Biagio: interviene l'eliambulanza    |     27/02/2021 Addebito della separazione al marito che contattava online a pagamento altre donne    |     27/02/2021 Il Lazio si salva: resta zona gialla. Aumentano i casi in Regione    |     27/02/2021 Da lunedì 1 marzo parte la campagna vaccinale da parte dei Medici di Medicina Generale (MMG)    |     27/02/2021 Guido Catalano alla Mondadori di Velletri con le sue "Fiabe per adulti consenzienti"    |     26/02/2021 Il Sindaco Pocci replica a Servadio: "Si fa ammaliare dal canto delle sirene delle opposizioni"    |     26/02/2021 “Mo’ commànneno loro!”    |     26/02/2021 Shany Martin su Raitre a "Quante storie" ha imitato Carlo Verdone    |     26/02/2021 Il Giardino del Belvedere (via Mameli) sarà "adottato" dal Gruppo Archeologico Veliterno    |     26/02/2021 Una rotatoria a Piazza XX Settembre: approvazione in linea tecnica dello Studio di Fattibilità    |    

CULTURA

sabato 20 febbraio 2021





































UCCISI DAL NAZIFASCISMO

Commemorati i Martiri di Pratolungo: 77 anni fa l'eccidio di Velletri



 


Si è svolta nella mattinata di ieri la commemorazione dell'eccidio di Pratolungo, alla presenza di autorità, associazioni e cittadini. Come ogni anno, dopo la Santa Messa nella Chiesa limitrofa ai fatti del massacro, il Sindaco Orlando Pocci ha aperto la cerimonia coordinata da Valter Fabiani del Comitato Velletri Sud. Una ferita, quella di Pratolungo, aperta nonostante i settantasette anni dall'accaduto: furono tredici i cittadini veliterni trucidati dalla barbarie nazifascista per l'assurda regola della rappresaglia. Diverse le pubblicazioni, gli studi e gli articoli sul tema anche se quest'eccidio ha dovuto 'faticare' per entrare nell'immaginario collettivo (e forse non è ancora del tutto ben inserito nel tessuto sociale della comunità). Insieme al Sindaco Pocci, che ha ricordato l'importanza della memoria in una fase storica come questa, sono intervenuti Emanuela Treggiari (Associazione Memoria '900), Massimo Morassut (ANPI Velletri), Anna Tosti (ANPI Velletri), Fiorella Treggiari (SPI-CGIL), Stefano Pennacchi (Dopolavoro Ferroviario), Faliero Comandini (Lega). Presenti anche la vice-Sindaca, Giulia Ciafrei, gli assessori Favetta e Menicocci e diversi esponenti consiliari di maggioranza e opposizione. Dopo l'apposizione della corona d'allora nei pressi della Stele che dà sulla strada principale, il corteo si è dunque spostato in prossimità del Fosso di Pratolungo ove è ubicata la 'vera' stele. I nomi dei nostri concittadini apposti su quella lapide bianca gridano ancora vendetta. Amici Nicola, Casini Palmiro, Ferri Enrico, Mammuccari Artemisia, Mancini Achille, Mancini Elio, Martini Carlo, Papacci Enrico, Papacci Silvio, Priori Renato, Raia Sabatino e Ramiccia Geraldo. Per non dimenticare.













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.