Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

22/04/2021 "Intorcinati dentro a 'na bandiera": riapre la Mostra a Velletri    |     22/04/2021 Il dolore di Velletri e Lariano per il 43enne infermiere Fabio Errera morto di covid-19    |     22/04/2021 Il Liceo Landi di Velletri primo in Italia nella competizione nazionale di Robotica "MARRtino rover hackaton"    |     22/04/2021 Iniziano le vaccinazioni in Carcere: il vaccino sarà il Moderna    |     22/04/2021 La Xistos riparte….. dal podio    |     21/04/2021 In Consiglio cambia l'assetto, l'addio di Italia Viva alla maggioranza Pocci    |     21/04/2021 Linea Caesar, sospese le estumulazioni dei caduti veliterni durante la Guerra    |     21/04/2021 Aggressione di Colleferro, fermati due giovani: pugni e calci ad un ragazzo    |     21/04/2021 La Lega Arcobaleno scrive al Sindaco Pocci per il regolamento sull'assistenza domiciliare a Velletri    |     20/04/2021 Meglio non farlo sapere ai bambini    |    
 

ATTUALITÀ

sabato 20 marzo 2021




























LETTERA AL GIORNALE

Il covid non dimentichi l’inclusione per gli alunni con esigenze speciali: segnalazione da Velletri





La pandemia ha azzerato la socialità e soprattutto per le fasce più fragili questo reset può risultare decisamente invasivo. A tal proposito, dunque, il MIUR ha saggiamente aperto all’attività in presenza per gli studenti con disabilità che tuttavia secondo la legge non dovranno rimanere soli in aula ma potranno beneficiare di alcuni compagni di classe “volontari”. In pratica il ragazzo con disabilità va a scuola regolarmente e può continuare a sperimentare la relazione educativa di gruppo in presenza di alcuni piccoli gruppi di compagni, senza discriminazione o selezione in base al lavoro svolto dai genitori, che si rendono disponibili. Dalle dichiarazioni del sottosegretario all’Istruzione Rosario Sasso è emersa chiaramente l’intenzione: il diritto allo studio, l’inclusività e l’attenzione per gli studenti più bisognosi non devono fermarsi di fronte alla pandemia. Tutto ciò, però, non starebbe accadendo in una scuola di Velletri come ci segnala una famiglia preoccupata (per ragioni di riservatezza non indichiamo né la scuola né la classe né, ovviamente, i nomi delle persone coinvolte). Uno scolaro con esigenze formative e didattiche speciali di una classe della scuola primaria frequenta per alcune ore a settimana l’aula scolastica. La famiglia di una sua compagna di classe ha manifestato la disponibilità della compagna di classe a far fare alla propria bambina alcune ore in presenza, per non lasciare solo il compagno, nello spirito di quanto indicato dal Ministero. La scuola, però, non avrebbe accolto tale disponibilità. “L’alunno fa alcune ore di lezione da solo in classe”, ci segnala un genitore, “anche se noi, come famiglia, abbiamo dato disponibilità per un gruppo di integrazione. Specifico che sarebbe un impegno anche per noi dover mandare a scuola nostra figlia solo per alcune ore di alcuni giorni a settimana, ma ci sembrava doveroso dare la nostra disponibilità. Tuttavia dalla scuola hanno affermato che la circolare del MIUR non consente la cosa. È già capitato, dunque, che i compagni di classe che svolgono le ore di didattica a distanza da casa vedano il loro compagno da solo in classe con una maestra”. L’errore in cui è caduta l’amministrazione scolastica si può facilmente verificare in rete: gli studenti con esigenze speciali non possono essere abbandonati alla didattica a distanza, ma neanche ghettizzati in una classe in solitudine. L’auspicio è che, a seguito di questa segnalazione, tutte le scuole si adeguino alle normative e consentano uno svolgimento della didattica in presenza per gli allievi bisognosi. Ne vale del nostro futuro di società civile, il covid non può farci scostare dai valori fondamentali dell’educazione.













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.