Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

22/04/2021 "Intorcinati dentro a 'na bandiera": riapre la Mostra a Velletri    |     22/04/2021 Il dolore di Velletri e Lariano per il 43enne infermiere Fabio Errera morto di covid-19    |     22/04/2021 Il Liceo Landi di Velletri primo in Italia nella competizione nazionale di Robotica "MARRtino rover hackaton"    |     22/04/2021 Iniziano le vaccinazioni in Carcere: il vaccino sarà il Moderna    |     22/04/2021 La Xistos riparte….. dal podio    |     21/04/2021 In Consiglio cambia l'assetto, l'addio di Italia Viva alla maggioranza Pocci    |     21/04/2021 Linea Caesar, sospese le estumulazioni dei caduti veliterni durante la Guerra    |     21/04/2021 Aggressione di Colleferro, fermati due giovani: pugni e calci ad un ragazzo    |     21/04/2021 La Lega Arcobaleno scrive al Sindaco Pocci per il regolamento sull'assistenza domiciliare a Velletri    |     20/04/2021 Meglio non farlo sapere ai bambini    |    
 

CULTURA

sabato 3 aprile 2021








































































































































INIZIATIVA DALLO SCIENTIFICO

Gli studenti del Liceo Landi al progetto Euroscuola 2021





 

Venerdì 12 marzo 2021. Un’ intensa mattinata di incontri e riflessioni ha visto protagonisti gli alunni del Liceo Landi di Velletri, nell’ambito del progetto europeo Euroscola 2021. Cittadinanza attiva e dialogo sono stati il filo conduttore dei lavori avviati con gli alunni appartenenti alla nuova area di formazione PCTO (percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento) che hanno visto in azione un gruppo di giovani del liceo linguistico e scientifico. Il lavoro, iniziato lo scorso anno scolastico con gli Students Ambassadors del Liceo Landi, riconosciuto Scuola Ambasciatrice del Parlamento Europeo si è ancor più concretizzato nel corso di questo anno nonostante le numerose difficoltà approdando a questo incontro on-line in diretta con domande, riflessioni e dibattito con gli alti vertici del Parlamento Europeo per coltivare la partecipazione piena, attiva e fruttuosa di tutti i giovani in Europa.

Ecco le riflessioni degli Students Ambassadors:

#Eucompare
L’incontro a distanza con il Parlamento Europeo che ha avuto luogo il 12 Marzo 2021 nel Liceo Ascanio Landi di Velletri ha permesso ai ragazzi del gruppo di alternanza Cittadinanza e Dialogo di poter avere un confronto, seppur a distanza, con studenti provenienti da molte parti dell’Europa e di poter partecipare ad un’esperienza fuori dal comune.

All’inizio della videoconferenza siamo stati accolti da due mediatori che ci hanno introdotto nella sede del Parlamento Europeo e si sono occupati della comunicazione tra gli studenti e gli esponenti politici. Durante l’incontro formativo sono stati trattati diversi temi come la politica, l’economia, l’omofobia, l’emergenza sanitaria, la migrazione e molti altri i quali sono collegati tra loro da un principio molto importante, quello della solidarietà. La questione era infatti come l’unione europea possa intervenire per favorire il miglioramento sotto tutti i punti di vista di queste tematiche.
In conclusione, questo incontro è stato molto costruttivo perché ci ha reso parte integrante di una realtà che fino ad oggi sembrava distante da noi.
Elisa Giongiani, Rocco De Angelis, Antonio Briamonte, Ester Nicosanti

 

#EUyoungpeopleinaction
Nella mattinata del 12 marzo noi membri del PCTO “cittadinanza e dialogo” ci siamo connessi con il parlamento di Strasburgo per prendere parte alla riunione del parlamento europeo per il progetto “Euroscola 2021”. L’incontro si è tenuto tramite la piattaforma “INTERACTIO” con il supporto di “sli.do” per porre domande ai membri del parlamento europeo. Durante la videoconferenza abbiamo trattato diversi argomenti tutti collegati all’attuale situazione pandemica. La conferenza è stata divisa in due momenti: in un primo momento i membri del parlamento europeo ci hanno illustrato il loro comportamento dinanzi alla situazione epidemiologica presentatasi nel 2020 e che persiste tutt’ora; nella seconda parte della conferenza invece i membri del parlamento europeo hanno risposto alle domande a loro poste dalle diverse scuole d’Europa che hanno partecipato al progetto. Anche la nostra scuola ha partecipato con l’esposizione di una domanda. I temi che sono emersi dalle domande sono stati molti. Quelli che ci hanno colpito maggiormente sono stati: le aspettative riguardanti il futuro dei giovani, la solidarietà fra i membri dell’unione europea e la socialità giovanile che è venuta a mancare in questo difficile periodo. La risposta a tutte queste domande è stata che le intenzioni del parlamento europeo sono quelle di preservare il futuro di noi giovani istruendoci e rendendoci partecipi della situazione politica attuale al fine di renderci dei cittadini più consapevoli e attivi. Per quanto riguarda la solidarietà fra i membri dell’unione europea la risposta del parlamento europeo è stata che sicuramente si impegneranno per migliorare l’unione e la solidarietà fra gli stati membri. Noi pensiamo che il miglior modo per coinvolgere maggiormente i giovani nella vita politica del nostro paese sia supportarci e incentivarci alla riflessione su questi temi per sperare in un cambiamento futuro.

Sara Giuliano, Carlo Curto, Lucrezia Belli, Elena Basile

#EUdialogueandcomparison
Il giorno 12 marzo 2021 gli studenti dell’alternanza cittadinanza e dialogo si sono relazionati con i componenti del Parlamento Europeo. Durante la conferenza, abbiamo condiviso le nostre idee su Slido, sito visibile anche ai componenti del Parlamento Europeo, i quali leggendole le hanno proposte alla vicepresidente del Parlamento Europeo la quale ha dedicato il suo tempo a rispondere alle domande e a proporre elementi di riflessione. L’introduzione della conferenza era affidata a David Sassoli il quale ha fatto capire l’importanza di questo incontro. Durante l’incontro è stata data la possibilità alle scuole partecipanti di fare domande in diretta; le domande hanno toccato aspetti diversi della situazione attuale per esempio le conseguenze dopo la pandemia, i cambiamenti che la pandemia ha portato nel prendere le decisioni, l’integrazione delle persone povere e i problemi relativi all’immigrazione e all’omofobia. La nostra idea è stata pubblicata sulla piattaforma del Parlamento Europeo attraverso un video fatto da una nostra compagna di compagna di corso; nella nostra idea abbiamo chiesto il piano strategico per affrontare le diverse varianti del virus e anche se potesse essere opportuno istituire un coordinamento per l’equa distribuzione delle dosi di vaccino a tutti gli stati dell’Unione Europe. Dopo la giornata di oggi abbiamo capito come “lavorare” nel nostro piccolo come studenti per fare il “bene” del nostro paese e dell’Unione Europea. Tutto è nelle nostre mani sia nel periodo che stiamo vivendo a causa del COVID-19 sia nella vita di tutti i giorni. Questa riunione ci ha permesso di riunire tutte le idee politiche con scuole di tutta Europa.

Kira Bonasia, Antonio Briamonte, Chiara Cerini, Leonardo Ciarla, Ludovica Corini,
Simone Dargenio, Elisa Fantozzi, Sveva Laporta e Alessandra Tempesta.

#EUsolidarity
Il giorno 12 Marzo 2021 abbiamo preso parte ad una videoconferenza in diretta con il Parlamento Europeo. Il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, ha dato inizio alla conferenza con un suo saluto e un'introduzione alla realtà europea. In seguito sono intervenuti i due presentatori, che nel corso della diretta hanno riferito le nostre domande e le nostre idee a Katarina Barley, vice-presidentessa del Parlamento Europeo, e Jaume Duch Guillot, direttore delle comunicazioni del Parlamento Europeo. Questi ultimi hanno risposto a varie domande poste da noi studenti, provenienti da tutta Europa, che puntavano a tematiche della solidarietà, dell'istruzione, della politica, delle elezioni, dell'emergenza COVID, dei diritti e del supporto reciproco tra i vari paesi membri dell'UE. Il momento che più ci ha colpiti è stata la risposta alla domanda: 'Cosa fa di te un cittadino europeo?' posta alla vice-presidentessa Katarina Barley, la quale ha risposto raccontando la sua esperienza personale partendo dalle sue origini e arrivando al suo ruolo all'interno dell'UE. La presidentessa ha infatti affermato di provenire da una famiglia multietnica: padre inglese, madre tedesca e marito francese. Questa varietà etnica le ha permesso di sentirsi parte integrante di più paesi e realtà europee.

La nostra opinione riguardo questa tematica è che per sentirsi veramente cittadino europeo bisogna partire dall'idea che tutti insieme formiamo una comunità unita che si fonda sulla solidarietà e sulla protezione dei diritti di ogni cittadino membro.
Questa esperienza ha rappresentato per noi uno stimolo per riuscire a comprendere una nuova realtà europea anche dopo questa emergenza sanitaria che ha colpito tutti noi.

Gianmarco Cafarotti, Diletta Fuschi, Angelo Della Valle, Ushatenko Mykyta

 

#EUesserci

Il 12 marzo 2021 si è svolto il progetto Euroscola presso il parlamento Europeo.
A causa del covid, il progetto è stato svolto online con una videoconferenza dove hanno partecipato diverse scuole europee. Hanno partecipato tre scuole italiane tra cui due di Palermo e il nostro Liceo Landi di Velletri. Durante la conferenza i partecipanti hanno posto varie domande tramite un sito. I vari argomenti trattati sono: Europa, Solidarietà,
Comunità, Parlamento, Futuro,Normalità, Covid19, Politica, Pensiero, Lavoro, Comunicazione, Cooperazione, Programmi, Sanità e Progetti Futuri riguardo all'Europa e alla crisi che sta affrontando.

Manuel Favetta, Razvan Ionut Roman, Alessio Nitsevich

 

#EUfuturo

Siamo in un’epoca di complete e radicali innovazione/trasformazioni. A causa della crisi per il covid-19 ci sono stati dei limiti, delle carenze e soprattutto c’è stata una carenza nella fiducia umana. Dopo questa riunione abbiamo avuto la certezza che ciò che servirebbe a risollevare l’animo europeo è la solidarietà: l’esserci sempre l’uno per l’altro. Con una generazione così avanzata c’è bisogno di comprensione; il futuro è nelle nostre mani e senza qualcuno che ci comprenda pienamente abbiamo paura di farci sentire, perciò il nostro futuro in questo modo rimarrebbe incerto. C’è necessità di guardare oltre, di aprire gli orizzonti verso le novità. Noi giovani di oggi abbiamo bisogno di crescere in modo sano imparando ogni giorno cose nuove che ci daranno la possibilità di affrontare le difficoltà future, per inserirle nel nostro bagaglio di vita.

Denis Carapellotti, Linda Pompei, Emanuela Morotti

 

#EUEuroscola2021

L’incontro di oggi ha trattato vari temi, comuni oramai a quella che è la società del mondo moderno. Durante la riunione, siamo stati proiettati nel Parlamento Europeo di Strasburgo, che ci ha introdotto il programma della riunione. Tramite il sito “sli.do” ed un atto di cooperazione fra gli studenti europei che hanno aderito al progetto, è stato possibile confrontarsi e dibattere su tematiche inerenti come la situazione Europea COVID-19 e i diritti umani. Le migliori idee sono state votate ed esposte nel corso della video-conferenza: la collega che si trovava a Bruxelles ha risposto attivamente alle domande e ci ha fornito opinioni che ci hanno dato nuove informazioni utili ai prossimi progetti della nostra associazione. Inoltre un tema molto calcato in questa videoconferenza è stata la crisi che ha afflitto tutti i paesi della UE, sono stati esortati tutti gli studenti a fare il proprio meglio per aiutare i propri paesi a uscire da questa crisi e risollevare l’economia mondiale. In definitiva possiamo affermare che quest’esperienza sia stata utile e formativa, e ci ha permesso di entrare virtualmente nel Parlamento Europeo e vivere in prima persona la realtà politica che ci circonda e che viviamo attualmente.

Pietro D’Abbruzzi, Tamara Iori, Rebai Mohamed Sabri, Matteo Pacetti, Emma Pulicati, Amin Duraku e Francesco Duci.

 

#EUsecuridad

En el día de hoy nos participamos al evento de Euroscola con el proyecto de la escuela embajadora del Parlamento Europeo. Este evento se llevó a cabo en línea con este último y participaron muchas escuelas de los países miembros de la Unión Europea. Escuchando las preguntas de los representantes de todas las escuelas participantes, nos profundizamos los conceptos europeos principales y nos sentimos aún más ciudadanos de la Unión Europea. Las preguntas revueltas a los representantes del Parlamento se colocaron a través de una plataforma, puesto que estamos en un momento de pandemia global en el que tenemos que respetar diferentes normas de seguridad y por lo tanto no podemos hacer reuniones. En este respecto, se habló mucho de la emergencia sanitaria COVID-19 y la vicepresidente del Parlamento afirmó que estamos siguiendo las predicciones correctas para luchar contra este enemigo invisible. Además de esto, ella dijo también que, si todos se vacunaran, la situación se resolvería en el menor tiempo posible y todos podríamos gradualmente volver a vivir como antes sin restricciones.

Gaja Ciarla, Ludovica Giannini, Arianna Orsolini, Valentina Zomparelli, Gaia Castellano













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.