Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

22/04/2021 "Intorcinati dentro a 'na bandiera": riapre la Mostra a Velletri    |     22/04/2021 Il dolore di Velletri e Lariano per il 43enne infermiere Fabio Errera morto di covid-19    |     22/04/2021 Il Liceo Landi di Velletri primo in Italia nella competizione nazionale di Robotica "MARRtino rover hackaton"    |     22/04/2021 Iniziano le vaccinazioni in Carcere: il vaccino sarà il Moderna    |     22/04/2021 La Xistos riparte….. dal podio    |     21/04/2021 In Consiglio cambia l'assetto, l'addio di Italia Viva alla maggioranza Pocci    |     21/04/2021 Linea Caesar, sospese le estumulazioni dei caduti veliterni durante la Guerra    |     21/04/2021 Aggressione di Colleferro, fermati due giovani: pugni e calci ad un ragazzo    |     21/04/2021 La Lega Arcobaleno scrive al Sindaco Pocci per il regolamento sull'assistenza domiciliare a Velletri    |     20/04/2021 Meglio non farlo sapere ai bambini    |    
 

ATTUALITÀ

martedì 6 aprile 2021




























UNA DONNA AMATA

Un ricordo affettuoso di Mariuccia Bongianni portata via dal covid-19





Il Covid con la sua crudeltà ha portato via da questa vita la signora Maria Ianneli. Ma nessun virus e nemmeno il trascorrere inesorabile del tempo possono cancellare dal ricordo di tutti gli amici dell’Unitre la figura di Mariuccia Bongianni. Mariuccia, infatti, appartiene a buon diritto alla storia dell’Unitre di Velletri sin dal suo primo apparire nel nostro territorio grazie all’intuizione intelligente di Grazia Allodi. Perché dell’Unitre e del suo valore sociale ed umano, Mariuccia si innamorò subito e da subito cominciò a collaborare con l’unico fine di migliorare edarricchire una istituzione, che ormai da molti anni ha trovato felice accoglienza nella nostra città . E questo anche per merito di Mariuccia, che da subito fu capace con generosità, ma soprattutto, con affetto, di mettersi al sevizio di essa, con incarichi precisi, ma prima ancora divenendo in breve il punto di riferimento, il trait- d’union tra il direttivo di cui fece parte per lunghi anni e i soci. Sì, perché da tutti fu considerata confidente e consigliera per la conoscenza e la soluzione dei piccoli- grandi problemi che, comunque, non mancano mai in nessuna realtà. Lei, del resto, conosceva tutti gli iscritti, sia perché le iscrizioni senza la sua presenza attenta e perfino puntigliosa, non sarebbero state le stesse, sia perché era presente a tutte le lezioni con una fedeltà senza stanchezza e con una attenzione senza riserve. La ricordo, infatti, seduta nelle ultime file della sala Micara, con un quadernetto in mano su cui annotava le presenze nei diversi corsi per poter comprendere il gradimento che ciascuno di essi riscuoteva preso gli iscritti con il fine di poter contribuire a migliorare l’efficienza della nostra università. Ma certo non si può dimenticare il lavoro di Mariuccia, prima nell’organizzare i viaggi di fine anno con Lucia, anche lei innamorata dell’Unitre, e poi nel proporre e realizzare la possibilità di assistere da parte dei soci agli spettacoli teatrali più importanti che ogni stagione offriva. Il suo lavoro era instancabile e andava dalla proposta e dalla illustrazione dello spettacolo, fino alla riscossione delle quote e all’acquisto dei biglietti e alla sistemazione sul pullman anch’essa regolata da lei con sicuri criteri di opportunità basata il più possibile sui rapporti interpersonali tra i diversi partecipanti. Certo, perché è anche in tal modo che una comunità migliora e progredisce. E ricordo le lunghe chiacchierate che in tanti anni per telefono o di persona ho avuto modo di avere con lei, per cercare di risolvere qualche piccolo problema o semplicemente per “studiare” sempre con affettuosa attenzione l’evolversi dei diversi anni accademici. E tuttavia in quelle conversazioni non mancò mai l’occasione per far riferimento alle nostre famiglie con la spontanea semplicità di due amiche, che avevano avuto il dono di incontrarsi e poter fare qualcosa di utile e di piacevole per una comunità, quella Unitre, che a buon diritto si poteva e si può considerare una famiglia. A Mariuccia va dunque ancora una volta il ricordo e il ringraziamento più affettuosi da parte mia e di tutti i soci che per lunghi anni la ebbero come amica, prima che come consigliera. E nel ricordo di Mariuccia sono vicina ai figli e ai nipoti che lei tanto amò.













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.