Sostieni l'editoria indipendente, fai una donazione volontaria a Velletri Life
IBAN: IT40H0760114800001030033649

intestato a Rocco Della Corte

22/04/2021 "Intorcinati dentro a 'na bandiera": riapre la Mostra a Velletri    |     22/04/2021 Il dolore di Velletri e Lariano per il 43enne infermiere Fabio Errera morto di covid-19    |     22/04/2021 Il Liceo Landi di Velletri primo in Italia nella competizione nazionale di Robotica "MARRtino rover hackaton"    |     22/04/2021 Iniziano le vaccinazioni in Carcere: il vaccino sarà il Moderna    |     22/04/2021 La Xistos riparte….. dal podio    |     21/04/2021 In Consiglio cambia l'assetto, l'addio di Italia Viva alla maggioranza Pocci    |     21/04/2021 Linea Caesar, sospese le estumulazioni dei caduti veliterni durante la Guerra    |     21/04/2021 Aggressione di Colleferro, fermati due giovani: pugni e calci ad un ragazzo    |     21/04/2021 La Lega Arcobaleno scrive al Sindaco Pocci per il regolamento sull'assistenza domiciliare a Velletri    |     20/04/2021 Meglio non farlo sapere ai bambini    |    
 

CULTURA

martedì 6 aprile 2021




























NE PARLIAMO CON GRAVIER

La fake news sulla nascita romana dell'imperatore Augusto: il principe è nato a Velletri?





Chi pensa che le fake news, lasciandosi ingannare dall’inglesismo, siano un problema dell’era digitale è assolutamente fuori strada. Del resto la storia ci ha insegnato che falsi incredibili sono sopravvissuti ai secoli: chiedere a Lorenzo Valla per la Donazione di Costantino.

Anche l’epoca romana ha vissuto il problema delle notizie fasulle. Alcune, però, erano necessarie per la mentalità e le esigenze della storiografia dell’epoca. In un mondo dove la storia effettivamente si scriveva in tempo reale, nulla poteva essere lasciato al caso. Ed ecco che nasce l’interrogativo: uno dei più importanti imperatori di Roma poteva non essere nato a Roma?

Un uomo della provincia e della campagna, come Cesare Ottaviano Augusto, aveva praticamente il dovere, per fomentare il suo prestigio, di nascere nella capitale. Ma è veramente così? In soccorso ci viene il professor Ciro Gravier, di recente in Libreria con “Augustus” (edizioni De Cultura), la cui ricostruzione sembra calzante e mette in luce le contraddizioni della storiografia romana intorno alla figura di Augusto e in particolare in merito alla sua nascita.

“Svetonio ci dice che Augusto nacque al Palatino, nel quartiere delle ‘Teste di Bue’, ‘Ad capita bubula’. La notizia viene data quasi due secoli dopo i fatti ed è stata tratta dallo storico nell’Archivio di Stato di Roma”, premette l’autore del volume sul princeps. Qualcosa non torna e Gravier lo sottolinea con attenzione: “un’informazione aggiunta fa sospettare: Svetonio scrive che Augusto nacque a Roma perché suo padre doveva partecipare ad una riunione del Senato”. Una spiegazione tutt’altro che convincente: è logico pensare che un diplomatico come il padre di Augusto, che viveva nella villa degli Ottavi a Nord di Velletri, nell’odierna contrada Madonna degli Angeli/San Cesareo, partisse alla volta di Roma con moglie partoriente al seguito? Per quale motivo? La contraddizione è inoltre alimentata dallo stesso Svetonio, che comunica il rientro a Velletri del padre di Augusto dopo il parto della moglie e la nascita del piccolo.

“Questa cosa è molto sospetta”, prosegue Gravier, “ma è sospetto anche il fatto che Svetonio ne parli: una simile notizia non era di certo presente nell’Archivio di Stato, dove lui ha tratto le informazioni ufficiali. La ricostruzione del docente e autore di “Augustus” dunque si traduce nell’affermare che la nascita romana dell’imperatore sia una fake news: “Probabilmente, proprio per il prestigio e il vanto che un uomo di Roma e nato a Roma fosse l’imperatore, fu messa in circolazione questa voce del parto a Roma giustificato dalla moglie che aveva seguito il marito alla riunione del Senato. Svetonio non poteva smentire l’ufficialità dell’Archivio né eludere le notizie assodate con le voci circolanti, e così ha messo tutto insieme, affermando che Augusto è nato a Roma e non a Velletri”.

Le ombre e i misteri sulla nascita del princeps restano. La villa degli Ottavi, ormai inaccessibile e sepolta dagli abusi, era l’ultima traccia di un forte legame tra Augusto e la sua città. Le ricerche però continuano e non è detto che non possano portare ad una svolta storico-filologica sul caso. Ne è convinto il professor Gravier: “credo che Augusto sia verosimilmente, se non certamente, nato a Velletri e poi per prestigio si è detto che è nato a Roma. Si è precisato persino il posto e questa cosa è ancor più dubbia: non bastava dire Roma? Quando si è troppo netti nella menzogna ci si tradisce”.













Note Legali


Velletri Life - www.velletrilife.com

Testata giornalistica registrata con autorizzazione del Tribunale di Velletri n°13/2013 in data 11-09-2013.

Aggiornamenti quotidiani in tempo reale.
Service Provider: Aruba

Per inviare comunicati e segnalazioni:
redazionevelletrilife@gmail.com

Facebook: Velletri Life Giornale

Twitter: VelletriLife

Il sito si avvale unicamente di cookies tecnici



CONTATTI: Redazione Velletri Life


Direttore e Proprietario:
Dott. Rocco Della Corte


Orari di apertura della Redazione (su appuntamento)
Sede: Via IV Novembre, 11 - 00049 Velletri (RM)

Dal Lunedì al Venerdì: 9,30-13,00
Sabato e Domenica: Chiuso.
Redazione web sempre operativa


VelletriLife  
 
VelletriLife

Modalità di pubblicazione


Le collaborazioni con il Giornale sono da considerarsi del tutto gratuite e volontarie, salvo diverso accordo scritto con la Redazione. Tutti i collaboratori non hanno pertanto introiti e svolgono questo lavoro per sola passione. I materiali spediti in Redazione via email (articoli, immagini, interviste, etc) non verranno in nessun caso restituiti.
La Redazione si riserva di pubblicare o meno i contenuti ricevuti a proprio insindacabile giudizio. Per la riproduzione o la citazione di articoli, immagini e/o contenuti è gradita una richiesta specifica via email. Talvolta vengono utilizzate immagini di repertorio tratte dal web: controlliamo scrupolosamente la fonte, ma qualora doveste ravvisare la presenza di immagini di vostra proprietà qui pubblicate inviateci una email e provvederemo a rimuoverle immediatamente.